Eventi

MACBETH. Ovvero un racconto narrato da un idiota che non significa nulla

da  31 ott 2019  a  31 ott 2019

Incontro di anteprima a cura di Alberto Mattioli

Incontri e Corsi

machbetGiovedì 31 ottobre e sabato 2 novembre va in scena al Teatro Sociale il terzo titolo operistico della stagione: Macbeth.

Alle ore 18.30 di giovedì 31 ottobre videomaggio a cura di Mario Bianchi:
MACBETH.
Ovvero un racconto narrato da un idiota che non significa nulla
Videomaggio a cura di Mario Bianchi

Il videomaggio mette in relazione, attraverso le immagini, l’opera verdiana con le più importanti versioni cinematografiche del capolavoro shakespeariano, sino ai moderni rifacimenti televisivi e all’ultima trasposizione, che vede come protagonista Michael Fassbender e Marion Cotillard.

La vicenda di Macbeth, re senza scrupoli, e della fredda crudeltà di Lady Macbeth, vera artefice ed ispiratrice malefica, raccontata in modo magistrale da Shakespeare, in uno dei capolavori più noti, è qui narrata da Mario Bianchi attraverso un susseguirsi serrato di scene, tratte da alcune pellicole cinematografiche, che hanno affrontato una delle drammaturgie più intense, forti, sicuramente spettacolari della produzione shakesperiana e verdiana: da Kurosawa a Polanski, da Welles sino all'ultima fosca versione del 2015 diretta da Justin Kurzel.

Motore primo e fil-rouge, a legare letture classiche e contemporanee di un dramma medioevale di grande attualità, è la musica di Verdi e del suo Macbeth, fedele all’originale inglese.

Macbeth è un soggetto avvincente e magico, spettacolare per la macchina scenica teatrale che prevede la trama: dover mettere in scena streghe, apparizioni, momenti di sonnambulismo, la spettacolarità di una Scozia medioevale e una foresta che avanza … richiedono grande ingegno da parte di registi, scenografi, costumisti.

Il videomaggio sarà un utile approfondimento per poi confrontare la mise-en-scène realizzata da Elena Barbalich e Tommaso Lagattolla per l’allestimento studiato per il circuito di OperaLombardia, con gli espedienti cinematografici.
Macbeth è il primo esito di un’unione che sembra oggi naturale, ma non fu immediata: Verdi – Shakespeare. Il compositore per tutta la vita sognò di portare in scena un Re Lear, un’ambizione che arriverà alla redazione del libretto ma non della musica, rimasta nella mente e nella fantasia di Verdi e mai scritta. Shakespeare tornerà poi fonte preziosa per l’autore di Busseto per gli ultimi due capolavori: Otello (1887) e Falstaff (1893).

 

Domenica 27 ottobre ore 11.00
Aspettando...Macbeth

Info

Dove: Sala Pasta, Teatro Sociale, piazza Verdi - Como

Ingresso gratuito

Maggiori informazioni

Orari

Ore 18.30

indietro
 

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.