Eventi

Crossroads to Synchronicity

da  07 nov 2019  a  07 nov 2019

Carolyn Carlson per la prima volta a Como

Teatro Cinema Musica

header_20171109crossroadstosynchronicity0196Un evento raro, atteso da anni, avere una creazione di Carolyn Carlson al Teatro Sociale di Como, un’esteta della danza, una poetessa, colei che in una recente intervista («Sipario» 2018) ha dichiarato: “Credo sia fondamentale che tutti possano toccare la bellezza della danza a modo loro, nella gioia di muoversi semplicemente nei ritmi del battito del proprio cuore e nel miracolo dell'Essere.”

Carolyn Carlson è l’essenza della danza contemporanea, non solo a livello tecnico, ma altresì per il pathos, il trasporto ed il rapporto di reciprocità che chiede agli spettatori, We are what we leave behind, ed il legame tra poesia e danza è il minimo comune denominatore che lega ogni sua creazione: giovedì 7 novembre alle ore 20.30, il Teatro Sociale inaugura la Stagione danza 2019/20 con l’atteso debutto sul palcoscenico comasco di Carolyn Carlson, con Crossroads to Synchronicity, letteralmente “crocevia della sincronicità”: un viaggio intimo ed introspettivo ad esplorare le strane coincidenze che si manifestano nel corso della vita e che risuonano come battiti nella memoria: dall’arrivo di una persona inaspettata, la fame di amore e di relazioni, svolte decisive ed improvvise, che cambiano il susseguirsi degli eventi, la sincronicità di ciò che accade e l’attuarsi di un destino, nella quotidianità di un gesto, nella grandezza di un sentimento.

Figura di riferimento della danza contemporanea, la coreografa rivisita la sua creazione del 2012, Crossroads to Synchronicity, ispirata a Carl Jung, con sei dei suoi più fedeli danzatori.

Su una sequenza di immagini video, girate dalla coreografa, il cui tempo è quello della percezione soggettiva ed emotiva, i danzatori si immergono nelle acque profonde del pericolo, della ribellione, dell’amore, dei rapporti umani… I corpi dei sei danzatori attraversano con pathos, poesia ed energia queste corrispondenze simboliche che trasformano il modo di percepire ed osservare il vissuto.
Poetico e dinamico, questo spettacolo non smette di sorprendere, commuovere, sconcertare, coinvolgere.
Carolyn Carlson, la cui fama mondiale è indiscussa, firma un’opera dalla delicatezza e dalla profondità rare, esplorando i lati più oscuri e più luminosi dell’animo umano. La coreografa e ballerina americana, da quasi mezzo secolo è considerata un’icona, cui tendere, fonte di ispirazione, per la sperimentazione e l’unicità di un sigillo e un modo di creare che la contraddistinguono nel panorama internazionale.
Le sue coreografie sono la testimonianza di una poetica voluta e consapevole.

Info

Dove: Teatro Sociale, piazza Verdi - Como

Maggiori informazioni

Orari

Ore 20.30

indietro
 

Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.