Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Eventi

Proiezione del film Il diritto di contare di Theodore Melfi

da  27 mar 2019  a  27 mar 2019

Rassegna cinematografica La donna nella società multiculturale

Teatro Cinema Musica

la donna nella società multiculturaleProsegue la Rassegna cinematografica La donna nella società multiculturale, 9 proiezioni da mercoledì 24 ottobre 2018 a mercoledì 22 maggio 2019.
A cura di Alberto Cano e Barbara Pozzo
In collaborazione con il Lake Como Film Festival e Università degli Studi dell'Insubria
La rassegna rientra tra le iniziative del progetto “Prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne tra diritto e cultura” approvato dalla Regione Lombardia nell’ambito del Programma regionale finalizzato a sottoscrivere accordi di collaborazione tra la Regione Lombardia e il sistema universitario lombardo per la promozione di percorsi formativi sperimentali sulle tematiche di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne.

Mercoledì 27 marzo
Il diritto di contare di Theodore Melfi
Nella Virginia segregazionista degli anni Sessanta, la legge non permette ai neri di vivere insieme ai bianchi. Uffici, toilette, mense, sale d'attesa, bus sono rigorosamente separati. Da una parte ci sono i bianchi, dall'altra ci sono i neri. La NASA, a Langley, non fa eccezione. I neri hanno i loro bagni, relegati in un'aerea dell'edificio lontano da tutto, bevono il loro caffè, sono considerati una forza lavoro flessibile di cui disporre a piacimento e sono disprezzati più o meno sottilmente. Reclutate dalla prestigiosa istituzione, Katherine Johnson, Dorothy Vaughan e Mary Jackson sono la brillante variabile che permette alla NASA di inviare un uomo in orbita e poi sulla Luna. Matematica, supervisore (senza esserlo ufficialmente) di un team di 'calcolatrici' afroamericane e aspirante ingegnere, si battono contro le discriminazioni (sono donne e sono nere), imponendosi poco a poco sull'arroganza di colleghi e superiori. Confinate nell'ala ovest dell'edificio, finiscono per abbattere le barriere razziali con grazia e competenza.

Relatori: avv. Federica Peraboni, dott.ssa Amalia Ercoli Finzi

Info

dove: Aula Magna, Università dell'Insubria, via Sant’Abbondio 12 - Como

Ingresso libero

Orari

Ore 20.30

indietro