Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità . Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie policy.

Eventi

La città come una donna

da  09 set 2017  a  01 ott 2017

Nataliya Teslenko

Mostra

A Como si inaugura una prima mostra personale di pittura di Nataliya Teslenko, mostra organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como e a cura di D. Battaglia.

Due parole sul titolo. Perché “La città come una donna”?

Così l’artista ha esposto la propria visione della città: una duplice figura, raffigurata da una parte come una donna affascinante, seducente, che sfoggia i propri gioielli - i monumenti e le bellezze naturali - e dall’altra come una madre, accogliente, protettiva, sempre disponibile ad aiutare ai propri figli.

La città di Como vissuta da una donna di origine ucraina e comasca di adozione.

Belvedere Romeo 100 x 70, 2016Nel campo dell’arte e della pittura Nataliya si definisce totalmente autodidatta non avendo mai frequentato scuole o corsi specialistici. Questa condizione le ha conferito una grande libertà nell’affrontare il contatto con la tela che, unita alla sua innata curiosità anche per le tecniche pittoriche e alle sue doti di web  navigator, le hanno permesso di apprendere con immediatezza i trucchi del mestiere. 

Anche Nataliya come Matisse lavora con forme essenziali, semplificate, ritagliate però nella stoffa, cercando contrasti cromatici e ricercando un equilibrio compositivo tra le forme e le textures del supporto tessile. Nel suo caso sarebbe meglio parlare di “Tissus gouaches dècoupès” poiché una parte del materiale tessile viene elaborato con la sovrapposizione del colore e di segni grafici, per un’altra parte vengono sfruttate le textures originarie orientandole nello spazio secondo le necessità compositive dell’opera.

Qui si rivela un'altra dote di Nataliya, quella della sartorialità, sua altra grande passione. In questa metodologia di intervento artistico, che oltre a costituire una novità tecnica, che implica oltre alla maestria nell’uso del pennello anche quella nell'uso delle forbici, sperimenta nella composizione una particolare attenzione alla scelta delle forme, dei colori e in special modo della relazione tra di esse. 

Riferendoci ora al titolo della mostra comprendiamo meglio perché nei suoi ultimi lavori, dedicati ai paesaggi lariani, utilizza spesso frammenti tessili di abiti femminili.

Per i suoi ultimi lavori predilige la forma circolare dei supporti, pannelli lignei di grandi dimensioni.   Già in precedenza aveva adottato tale forma in alcune delle sue opere sia astratte sia figurative ma con dimensioni minori. 

I temi affrontati dalla nostra pittrice e presentati nell’attuale mostra riguardano in primo luogo il territorio lariano, i suoi monumenti e il suo lago (Como, Cernobbio, Brunate, Bellagio, Mezzegra, il Ghisallo, ecc.), la botanica e la zoologia (soprattutto i pesci che ha imparato ad osservare nelle pescherie di Napoli), le rappresentazioni  fantastiche e non ultima la pittura astratta. In alcuni suoi quadri si sente l’influsso del costruttivismo russo oltre alla netta predilezione per la grafica. In molte opere i temi si mescolano o sovrappongono facendo sì che opere, apparentemente astratte, ad una più attenta osservazione presentano parti fitomorfe e/o zoomorfe, paesaggi con l’inserimento di parti grafiche o con la presenza di grafie. I colori, sempre molto vividi e giustapposti, creano effetti prospettici di profondità e apertura.

Esprime anche nell’arte il forte legame affettivo con la figlia: il volto o la silhouette di Lavinia emergono ovunque nelle sue opere.

Recentemente si è aggiudicata il secondo premio nella 43° edizione del “Trofeo Vicolo Poldo” di Schignano (CO) con l’opera “Belvedere Romeo”, raffigurante la vista dal belvedere posto nei pressi del Santuario della Madonna del Ghisallo. Interessante opera che miscela pittura con colori fluorescenti e grafica serpeggiante.

Lavori di Nataliya Teslenko sono presenti nelle collezioni  private in Ucraina, Russia, Italia e  Svizzera.

 

 

 

Info

Dove: Spazio Natta, via Natta 18

Per ulteriori informazioni:

Nataliya Teslenko

Cell: 3336959399

e-mail: nataliya.teslenko@gmail.com

www.arttoknow.com

https://www.instagram.com/arttoknow_/

https://www.facebook.com/arttoknow

Orari

Orari
martedì-sabato
10 - 13 /  17 - 19

Inaugurazione sabato 9 settembre ore 18

indietro